L’8 MARZO, LA FESTA DELLA DONNA E IL SIGNIFICATO DELLA MIMOSA

L’8 MARZO, LA FESTA DELLA DONNA E IL SIGNIFICATO DELLA MIMOSA

Nel 1908, a New York, le operaie dell’industria tessile Cotton misero in atto uno sciopero per ribellarsi alle terribili condizioni in cui erano costrette a lavorare. La protesta si protrasse per alcuni giorni finché l’8 marzo, per vendetta, il proprietario della fabbrica bloccò tutte le porte, impedendo alle operaie di uscire. Allo stabilimento venne poi appiccato il fuoco e ben 129 prigioniere morirono arse dalle fiamme. Da quel giorno presero via negli Stati Uniti una serie di celebrazioni per commemorare la terribile tragedia. Successivamente, la rivoluzionaria tedesca Rosa Luxemburg propose l’8 marzo come giornata di lotta internazionale a favore delle donne. 

Per celebrare questa ricorrenza, che comunica un messaggio universale volto al raggiungimento di una totale parità di genere, si è soliti regalare un mazzo di mimosa. Ma sapete il perché? Il merito spetta in realtà alle donne italiane, in particolare all’UDI (Unione Donne Italiane), che scelsero per diverse ragioni la mimosa come simbolo ufficiale per la celebrazione della prima ricorrenza della Giornata Internazionale della Donna dopo la Seconda Guerra Mondiale, l’8 marzo 1946.

Innanzitutto perché è uno dei pochi fiori a sbocciare in questo periodo dell’anno; in secondo luogo perchè è economica e facilmente reperibile; infine perché in diverse culture, come presso gli Indiani d’America, simboleggia forza e femminilità. La capacità della mimosa di fiorire spontaneamente ed in terreni difficili venne infatti associata al potere delle donne, alla loro capacità di rialzarsi dopo ogni difficoltà. Col tempo dunque questo fiore è divenuto simbolo delle battaglie per il raggiungimento dei diritti e della parità tra i sessi, delle conquiste sociali e politiche delle donne.

Per tutte coloro che l’8 marzo riceveranno in dono un bel mazzo di mimosa, noi di Tuscia Flower vogliamo svelare piccoli e semplici accorgimenti per farlo durare il più a lungo possibile. Prima di tutto aiutandovi con un coltellino eliminate le foglie rovinate e quelle alla base dei rametti in quanto tendono a marcire più rapidamente.

La mimosa recisa deve essere poi immersa in abbondanteacqua pulita, fresca ed inacidita con due gocce di limone. Il vaso va poi collocato in piena luce, lontano da fonti di calore, come i termosifoni, in un ambiente fresco ed umido per evitare che si secchi troppo in fretta.

Buona Festa a tutte le donne da Tuscia Flower!!

Tuscia Flower
Viterbo, Strada Provinciale Teverina Km 3.900 (adiacente all’Agriturismo “Il Castagno”)
Tel. 389.8982159
info@tusciaflower.it

Foto di Simona Sbrilli

× Scrivici ora!